Accordare la Chitarra

Accordare la Chitarra

Hai mai provato ad accordare la chitarra? Non è difficile, non scoraggiarti al primo tentativo. Ora ti mostrerò i metodi per poter accordare una chitarra elettrica e/o classica.
Ricordo, inoltre, che le corde  a vuoto della chitarra si contano dal basso verso l’alto ed il loro nome è il seguente: E, B, G, D, A, E

Esistono vari metodi per accordare una chitarra:

Accordare la chitarra con un pianoforte o una tastiera

Suona la nota corrispondente a quella della corda a vuoto della chitarra sulla tastiera del pianoforte o della tastiera (Le corde a vuoto qui)

Accordare la chitarra usando un accordatore elettronico

Esistono in commercio degli efficienti accordatori elettronici molto validi ed economici come ad esempio quelli della Korg

Accordare la chitarra usando un APP accordatore elettronico

Sul Google Play Store e sull’Apple Store esistono numerose app che si possono installare sui propri Smartphone che funzionano da accordatore elettronico. Un’applicazione tra le più affidabili è GuitarTuna, ottimo per accordare vari tipi di strumenti a corda, tra cui il basso.

A questi link è possibile effettuare il download:

L’intonazione e l’accordatura

A proposito dell’intonazione e l’accordatura Susanna Gramaglia nel manuale di  Teoria e Armonia edito da Ricordi ci ricorda che:

Come intonazione si intende la capacità di due strumenti o voci di emettere due note con la stessa frequenza in maniera da evitare battimenti. L’accordatura invece è indipendente dalla presenza contemporanea di più strumenti ma identifica l’esatta lunghezza d’onda di ciascuna nota e il rapporto che le note dello stesso strumento hanno fra loro.

Per spiegare meglio si pensi ad una chitarra: il cantante chitarrista può accordare la sua chitarra indipendentemente dalla presenza di un altro strumento o di un diapason e procede in maniera che le sei corde della chitarra si pongano nel giusto rapporto di suoni. Quando canta si intonerà sulla chitarra. Nel momento in cui però suona con un altro strumento, come per esempio un pianoforte, dovrà accordarsi in modo che le note prodotte dalla sua chitarra si intonino esattamente con quelle del piano.

L’accordatura standard

Dal 1970 si è concordato che il Sol (al secondo spazio in chiave di violino) fosse quello corrispondente alla lunghezza d’onda di 440 Hz e su questo presupposto furono tarati gli strumenti musicali

Leave a Reply

Rispondi