La chitarra ritmica e d’accompagnamento – Lezione 7

Lezione 7 – Le basi della chitarra funk

Ciao e benvenuto alla mia settima lezione sulla chitarra ritmica e d’accompagnamento. Come dicevo nella scorsa lezione di chitarra: in questo corso gratuito di chitarra ritmica e d’accompagnamento gratis imparerai ad accompagnare come un chitarrista professionista. Di volta in volta affronterò generi diversi spiegando come fare a realizzarli. Se hai già seguito le lezioni precedenti sono io a chiederti come va? Sicuramente bene! Se hai dei dubbi non esitare a contattarmi al seguente indirizzo di posta elettronica: chitarraonline2019@gmail.com per chiedermi consigli su come fare. Tutti i principianti passano per lo studio della chitarra ritmica, all’inizio sembra essere un pò frustrante ma col tempo i risultati sono garantiti soprattutto se continui a seguire le mie lezioni.

In questa lezione vedremo come suonare il funk sulla chitarra in maniera molto semplificata affinchè tu possa trarre il massimo beneficio da questa lezione e cominciare a suonare il genere musicale che ha reso famoso James Brown. Ti auguro di poter imparare bene tutto ciò che ti propongo e ti mando un in bocca al lupo per tutto. Buona musica!!!

 




 

Indice delle lezioni di chitarra ritmica e d’accompagnamento

Ecco un prospetto riassuntivo delle precedenti lezioni di chitarra ritmica e d’accompagnamento da me realizzate fino ad ora. Se ancora non l’hai fatto, consultale subito e comincia a suonare la chitarra immediatamente e gratuitamente senza alcun corso da acquistare. Tutto gratis.

 

Indice degli argomenti trattati in questa lezione

 




 

Storia del funk

Il Funk come riporta wikipedia è un genere musicale nato negli anni 60′ negli Stati Uniti d’America per mano degli afroamericani. L’intenzione era quella di creare un genere ballabile e pieno di ritmo che prendeva spunto dal soul e dal rhythm and blues.

Da Wikipedia

“…Il termine è stato coniato negli Stati Uniti negli anni sessanta, per indicare delle caratteristiche ritmiche e sonore presenti in diversi ambiti musicali. Inizialmente il termine fu usato nel jazz per indicare un approccio musicale rude e libero da sofisticazioni, con riff ripetitivi e con un ritmo incalzante. In seguito l’aggettivo funky fu utilizzato sempre più anche in altri ambiti musicali come il soul e il R&B.

Il significato del vocabolo funk (e il suo aggettivo funky) nello slang degli afroamericani indica generalmente un cattivo odore, come l’odore sprigionato dal corpo in stato di eccitazione, e per estensione poteva significare “sexy”, “sporco”, “attraente” ma anche “autentico”, cioè originale e libero da inibizioni…”(https://it.wikipedia.org/wiki/Funk)

 

Ecco un esempio video del genere  musicale del funk suonato dal Grande James Brown

 

 




 

Come si suona la chitarra funk

La chitarra funk è molto percussiva e tende a suonare molti accordi con un suono molto piccolo e graffiante ( da Wikipedia alla voce Funk: “…riff di chitarra elettrica taglienti e sincopati, nutrite sezioni fiati e ballabilità dei brani, con largo spazio ai brani strumentali e agli assoli…”), tipico della Fender Stratocaster.

Come in gran parte della musica afro-americana, nell’accompagnamento della chitarra funk si ritrovano marcati e incalzanti incastri ritmici,  suonati dai vari strumenti del combo (il combo è un gruppo o una formazione musicale composta da pochi elementi). Il funk usa gli stessi accordi estesi ed alterati utilizzati spesso nel jazz, accordi minori con l’aggiunta degli intervalli di settima e undicesima o accordi dominanti con l’aggiunta dell’intervallo di nona alterato.

Da wikipedia:“…Negli anni settanta il genere sviluppò i tratti caratteristici che lo contraddistinguono tuttora: linee di basso incalzanti e ripetitive (esemplari quelle del bassista di Sly Stone, Larry Graham, creatore della tecnica slap); riff di chitarra elettrica taglienti e sincopati, nutrite sezioni fiati e ballabilità dei brani, con largo spazio ai brani strumentali e agli assoli. Negli anni settanta e ottanta il funk si mescolò con la disco music con gruppi come Earth, Wind & Fire, Kool & The Gang, Jackson Five o Brand New Heavies. Nel jazz a partire dalla fine degli anni sessanta il termine funky prese ad indicare dapprima alcuni lavori jazz ibridati col funk e il blues (hard bop) ad esempio certi brani di Horace Silver, o Blue Mitchell nonché Lee Morgan e in seguito, più in generale, uno stile influenzato dal funk anni settanta e dal rock, da alcuni definito jazz-funk (Miles Davis, Herbie Hancock, George Duke, George Benson,Stanley Clarke). Nell’uso comune impropriamente i termini jazz rock, fusion e funk sono poi divenuti sinonimi…” (https://it.wikipedia.org/wiki/Funk)

 

Un esempio musicale di Funk mischiato a musica Dance tratto da September degli Earth, Wind & Fire

 

In questo video, invece, Larry Graham inventore della tecnica dello Slap nel basso elettrico

 

 

i RHCP (Red Hot Chili Peppers) sono un esempio di Funk nel Rock, eccoli al tempo di Blood Sugar Sex Magic:

 

 




 

Costruire la tecnica di base della chitarra funk

 

Per costruire una buona tecnica di base nella chitarra funk, come in ogni altro genere, bisogna riporre costanza e dedizione fino a quando non si vedranno i primi risultati.

Di seguito alcuni semplici riff e accompagnamenti tipici della chitarra funk, esercitati e non scoraggiarti al primo tentativo, per digerire (musicalmente) un argomento bisogna perseverare ed essere caparbi ed i risultati arriveranno. Ti consiglio di eseguire queste ritmiche con il metronomo (se non sai cos’è il metronomo consulta, la mia lezione su Come usare il metronomo). La tipicità del funk è basata sul feel dei sedicesimi

 




 

Tipi di accompagnamento della chitarra nel Funk

In questi esempi avrai un’infarinatura generale sulle ritmiche della chitarra funk, successivamente ti saranno proposte altre ritmiche per imparare ad accompagnare il funk sulla chitarra elettrica. Scarica il pdf, e il file midi per ascoltare l’esecuzione dell’esercizio di accompagnamento per chitarra funk, stampalo e comincia a suonare subito

Ti ricordo che i file audio sono in formato midi per comodità se non hai un lettore midi puoi leggere e modificare i file su onlinesequencer.net

 




 

Esercizio di chitarra funk numero 1

 

Esercizio di chitarra funk numero 2

 




 

Ti è piaciuta la lezione? Lasciami un like sulla mia pagina FB oppure visita il mio canale youtube per tutorial e lezioni di chitarra gratuite

 




 

Be the first to comment

Rispondi