La notazione ritmica

La notazione ritmica applicata agli accordi per chitarra

Saper leggere la notazione ritmica per un chitarrista è di fondamentale importanza, di conseguenza nella musica è fondamentale una pulsazione regolare. La pulsazione è suddivisa in gruppi di movimenti. Ogni insieme di movimenti. Ogni insieme di movimenti è detto “misura”. Sul pentagramma le battute sono separate dalle stanghette.

Il pentagramma

Il pentagramma è dove viene inserita la notazione musicale. Esso contiene cinque linee parallele separate da quattro spazi. Si deduce quindi che il pentagramma musicale è formato da 5 righi e quattro spazi. All’inizio del pentagramma (quando trattiamo la notazione ritmica) si trova la chiave ritmica  o percussion clef , usata principalmente da percussionisti e batteristi per collocare le figurazioni musicali.

notazione ritmica

L’indicazione del tempo

Quando i movimenti sono raggruppati in misure, la pulsazione è detta metro. Il metro è indicato, appunto, nell’indicazione del tempo posta subito dopo la chiave. L’indicazione del tempo (vedi figura 2)contiene due numeri , uno sopra l’altro ed è scritto come se fosse una frazione numerica. Il numero superiore nell’indicazione del tempo, indica i movimenti presenti in ogni misura, mentre il numero inferiore indica la durata di ogni movimento.

Il primo movimento di ogni misura è detto battere, esso infatti è accentato di più rispetto agli altri movimenti. Quando le parole sono adattate alla musica, di solito le sillabe, sono poste in battere come nell’esempio di figura 3.

sillabe musicali
Figura 3. Sillabe poste sui vari movimenti

Alla stessa maniera si possono porre gli accordi per chitarra, al di sopra, del pentagramma musicale con i simboli diagonali che rappresentano i vari movimenti

Se ti è piaciuta la lezione lascia un like sulla mia pagina fb 

Leave a Reply

Rispondi