Le scale pentatoniche sulla chitarra

Le scale pentatoniche sulla chitarra

Dopo aver suonato per tanto tempo melodie di canzoni rock, hai deciso di imparare le scale pentatoniche sulla chitarra per arricchire il tuo fraseggio musicale ed avere una conoscenza delle scale pentatoniche. Tuttavia, ti manca ancora qualche tassello: non sei riuscito a completare i vari box della scala pentatonica che ti aiuteranno a svolgere le tue improvvisazioni sulla chitarra. Le cose stanno in questo modo, non è vero? Allora sarai felice di sapere che sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Nella seguente lezione, infatti, provvederò a insegnarti tutte le posizioni delle scale pentatoniche sulla chitarra,chiamati anche box della scala pentatonica, grazie ai quali  riuscirai a visualizzare, imparare brani dei tuoi chitarristi preferiti ed a creare fraseggi interessanti sulla chitarra con l’utilizzo della pentatonica. A quale prezzo? Nessuno!!!

Allora se sei pronto a cominciare andiamo avanti e spieghiamo cosa sono le scale pentatoniche. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti un buono studio e, soprattutto: buona musica, come si dice in gergo tra i musicisti professionisti e non.

 




 

Indice degli argomenti trattati in questa lezione

Le scale pentatoniche

 

La scala pentatonica maggiore

Per definizione le scale pentatoniche o pentafoniche sono prive di semitoni e formate essenzialmente da cinque suoni. Sono scale naturali derivate dalle prime cinque sovrapposizioni di quinte per cui ordinando i suoni si ottiene una scala pentatonica maggiore formata dai seguenti gradi:

            • primo (1)
            • secondo (2)
            • terzo (3)
            • quinto (5)
            • sesto (6)

 




 

La scala pentatonica minore

Se viene considerata come tonica invece la scala minore naturale relativa (relativa minore) si ha una  scala pentatonica minore formata dai seguenti gradi:

              • primo (1)
              • terzo minore(b3)
              • quarto (4)
              • quinto (5)
              • settimo minore (b7)

Le scale pentatoniche artificiali

Se consideriamo come tonica ( o fondamentale) una delle restanti note fino ad ora menzionate si possono avere tre scale pentatoniche di carattere artificiale, delle quali due sono di modo indefinite perchè prive della quinta, ma soprattutto della terza. L’uso di queste scale pentatoniche artificiale è molto comune nella musica jazz sia tradizionale che moderna perchè esse suonano bene su quasi tutti gli accordi.

Esercizi Consigliati

Per imparare le scale pentatoniche ti consiglio di scriverle in tutte le tonalità seguendo la definizione che ti ho dato nei tre paragrafi precedenti a questo!!!




La scala blues – Scala pentatonica con nota blues

La scala blues deriva dalla antica pentatonica che in Africa, dove la musica deriva in parte anche dalla tradizione mediterraneo – europea, ha avuto uno sviluppo decisamente differente rispetto all’Europa. Quando si parla della scala blues  ci si riferisce in particolare alla pentatonica minore. In origine la terza e la settima, che anche oggi sono considerate le note blues,  erano interpretate come note calanti (con il bending per capirci meglio) e non dal punto di vista intervallare.

Tutto ciò serviva a conferire al brano quel tipico effetto bluesy. Questa traduzione  (da calanti a minori) è stata tradotta quando il blues è venuto in contatto con la musica europea in cui veniva e viene utilizzato il sistema temperato che non permette  sfumature di intonazione possibili invece nel blues cantato e della tradizione afro-americana dei primordi.

Oggi si tende ad aggiungere un’altra nota blues: la quarta eccedente, che viene generalmente utilizzatacome nota di passaggio o come appoggiatura che tende a risolvere sul quarto oppure sul quinto grado della stessa scala pentatonica minore.

 




 

Lo studio della scala pentatonica sulla chitarra

Per orientarsi nello studio delle pentatoniche sulla chitarra ci vengono in aiuto i box, che sono diagrammi sul modello delle triadi che ci aiutano a memorizzare le varie posizioni e le diteggiature necessarie per realizzare le scale pentatoniche sul manico della chitarra nel più breve tempo possibile.

Pentatonica maggiore su tutta la tastiera

Ecco i 5 box della pentatonica maggiore sviluppati su tutta la tastiera della chitarra (file in pdf):

 

Pentatonica minore su tutta la tastiera

Ecco i 5 box della pentatonica minore sviluppati su tutta la tastiera della chitarra (file in pdf):

 

Come avrete potuto notare sia la pentatonica maggiore che quella minore essendo l’una relativa maggiore e l’altra minore hanno le stesse note e le stesse posizioni, l’unica cosa che cambia è la partenza della tonica (o fondamentale). Esercitati a sviluppare le pentatoniche in varie tonalità e su tutto il manico della chitarra.

 




 

Pentatonica maggiore/minore box 1-5 singoli

Ecco i 5 box della pentatonica maggiore e minore sviluppati per porzioni di manico (file in pdf). Nell’esempio sono raffigurati i box che hanno la tonica della scala pentatonica maggiore, ricavati da solo, come esercizio, quelli della scala pentatonica minore:

 

Buona Musica a tutti!!!

Ti è piaciuta la lezione? Lasciami un like sulla mia pagina FB oppure visita il mio canale youtube per tutorial e lezioni di chitarra gratuite

Be the first to comment

Rispondi